Una piccola grande mostra fuori la 3A les

Un giorno come tanti, ma in una lezione un po’ speciale, la professoressa Ferretti, la nostra insegnante di italiano, è entrata in classe e ha iniziato a distribuire dei fogli: Continua a leggere “Una piccola grande mostra fuori la 3A les”

Annunci

In viaggio con Enea

Nella serata del 3 maggio, dopo poco più di un mese di preparazione, la classe I A bt, coordinata dalla professoressa Carla Tiberi, ha presentato la fase conclusiva del progetto “Le stanze di Enea“, che ha avuto come location uno degli spazi più prestigiosi e preziosi della nostra città: la Pinacoteca civica, conosciuta soprattutto per le cinque opere del Lotto in essa custodite. Ma notevoli sono anche gli affreschi dipinti a tempera nelle volte delle sei “Stanze di Enea”, che per la loro fedeltà al testo di Virgilio si prestano molto bene ad attività didattiche interdisciplinari.

Continua a leggere “In viaggio con Enea”

Storie di orrore, storie di vita

Recentemente mi sono imbattuta nella lettura di un articolo pubblicato l’8 febbraio scorso sul «Corriere della Sera» nella sezione Esteri. Quest’articolo, scritto da Goffredo Buccini, tenta di fare un po’di chiarezza sulla questione della Libia in merito alla gestione dell’immenso flusso di migranti che dal cuore dell’Africa partono alla ricerca di una vita più dignitosa, convinti di trovare proprio in Libia un posto sicuro in cui sostare prima di imbarcarsi per approdare in Europa.

Purtroppo però la Libia non è questo. La visione idilliaca della Libia è solo un’illusione, una copertina; all’interno dello stato soprusi, violenze sia fisiche che psicologiche, torture ed estorsioni sono un dramma perenne e consueto, essendo l’incontro dei migranti con i propri aguzzini quotidiano.

Continua a leggere “Storie di orrore, storie di vita”

Leonardo Cerioni, promettente diplomatico a New York

In una società sempre più arida di esempi positivi per i giovani, non potevo esimermi dall’approfondire la conoscenza di uno studente del Galilei che si è segnalato per le eccellenti qualità personali. Sto parlando del diciassettenne Leonardo Cerioni della III A ba.  Insieme ad un altro ragazzo di Ancona, Francesco Pongetti, il 3 marzo ha ricevuto dai rappresentanti di Future We Want Mun – Model United Nations il riconoscimento per “Honorable Mention” tra i quasi 2000 studenti provenienti da 137 Paesi del mondo che a New York hanno partecipato al progetto delle Nazioni Unite  “Italian Diplomatic Academy“. L’ho intervistato anche perché altri siano spronati ad imitarlo nella serietà e nell’impegno.

Continua a leggere “Leonardo Cerioni, promettente diplomatico a New York”